Come organizzare un trasloco al tempo del coronavirus

In questo periodo di coesistenza con il coronavirus dovremmo imparare a coordinare le nostre vite, cercando di riottenere un po’ di normalità e andare avanti con le nostre attività.

Alcuni di noi si trovano coinvolti in avvenimenti improvvisi,  come quello di dover traslocare urgentemente,  importante è conoscere le leggi da rispettare per non imbattersi in sanzioni,  fondamentale è delegare  imprese esperte e al passo coi tempi.

Il pensiero mentale è basilare nell’ambito di un trasloco, poiché con la situazione che si sta vivendo, possono affiorare  attimi di grande stress,  mettendo  a dura prova la propria forza emotiva.

 Come eseguire un trasloco durante il Coronavirus

Consigliamo di scegliere una ditta qualificata, un impresa di traslochi dove sono tenuti a svolgere in sicurezza il loro lavoro.

  • Disinfettare tutti gli attrezzi rispettare tutti gli adempimenti previsti dalle regioni prima di effettuare il trasloco.

Nel caso in cui stabiliate di compierlo in autonomia pensate al montaggio di mobili, smontaggio,  e rispettate la distanza di sicurezza.

  • Indossare la mascherina protettiva e mantenere una massima igiene
  • Programmare e preparare il trasloco fin da subito
  • Controllate se nella vostra regione di residenza ci sono delle normative che delimitano lo spostamento tra comuni
  • Informatevi anche sulla regione di assegnazione nel caso avete lo  scopo di andare a risiedere in un’altra regione .

In questo periodo di apertura delle attività è compito soprattutto della ditta specializzata garantire sicurezza dei propri dipendenti attraverso costanti azioni di sanificazione disinfestazione igiene e pulizia.

Per motivi collegati alla pandemia molte persone continuano a traslocare , tante famiglie hanno scelto di trovare una abitazione fuori città, più vicini alla loro parentela.

Ma si può traslocare in questo periodo così insicuro ?

La risposta è si ! ma con molta attenzione ,meglio evitare gli assembramenti e trasferimenti che non siano urgenti , spostarsi solo per motivi di necessità salute o motivi di lavoro, al fine di non trovarsi in sanzioni.

Le attività di trasloco, possono ora agire con  coerenza mantenendo la giusta attenzione,  importante è che il trasloco sia attuato da una ditta in conformità e iscritta all’albo trasportatori.

 Disposizioni per un trasloco in sicurezza

  • Adoperare materiali di difese come mascherina e guanti in lattice
  • Tenere la lontananza almeno di un metro tra una persona e l’altra
  • Considerare il divieto di essere tra la folla
  • Tutelarsi controllando  che nessun  individuo durante i lavori presenti dei sintomi influenzali

Traslocare è un azione che riguarda un intera casa, e in questo istante che si vive col coronavirus è sconsigliato,  è possibile pur nel rispetto delle limitazioni.

Per potere attuare un trasloco anche se le attività sono autorizzate, rimane il fatto che chi trasloca deve cambiare il domicilio,  deve inoltre essere appurato dal cliente,  redigendo un autocertificazione.

Qualche suggerimento per svolgere al meglio il trasloco

Prendi tutte le misure igienico sanitarie se ti indirizzi verso  una ditta di traslochi e possibile che loro stessi ti doneranno guanti mascherine e altri indumenti fondamentali per la persona,  rammentati di sterilizzare oggetti,  superfici,  offrendo molta attenzione a maniglie delle porte di casa.

Indispensabile posizionare un dispenser sterilizzante accanto agli ingressi acquistare nuove scatole perché il coronavirus potrebbe trovarsi sul cartone fino a 24 ore, liberarsi di scatole vecchie.

Prima di qualsiasi trasloco avvisa i tuoi vicini  se vivi in un palazzo,  ciò offre a tutti coloro che si trovano nelle immediate prossimità il vantaggio di evitare contatti non essenziali, orientati  verso una ditta di traslochi qualificata,  contattaci  per ricevere delle indicazioni su tutte le normative di sicurezza.

Il Consiglio  è quindi quello di effettuare un trasloco solo in situazioni davvero urgenti, per evitare  multe e  denunce.